Čebelarski Konzorcij za Tržaško Pokrajino

Note operative Anagrafe apistica nazionale

Note operative Anagrafe apistica nazionale

Il 16 dicembre 2014 è stato pubblicato in GU il decreto Ministeriale 11 agosto 2014, recante “approvazione del Manuale operativo per la gestione dell’anagrafe apistica nazionale”, con il quale vengono gettate le basi per l’informatizzazione dei dati legati all’apicoltura sul territorio nazionale.

Ai sensi dell’art. 12 del succitato manuale è necessario trasferire le informazioni dai Consorzi degli Apicoltori a seguito delle denunce previste dalla L.R. n. 6/2010 in Banca Dati Apistica. A tale riguardo ci sembra opportuno informare i soci delle novità contenute con tale decreto, organizzando il corso con l’AAS n°1 Triestina e fornire alcune semplici indicazioni per agevolare le comunicazioni con le istituzioni coinvolte.

Le novità principali del decreto riguardano l’obbligo di registrare ogni proprietario di alveari nella anagrafe apistica nazionale secondo specifiche modalità e tempistiche (entro 20 giorni dall’inizio dell’attività). Tale obbligo è esteso a tutti i proprietari di api indipendentemente dal loro ordinamento, che sia autoconsumo oppure attività professionale. Il manuale inoltre specifica che anche gli apicoltori già iscritti, qualora il loro codice è statp assegnato secondo modalità diverse dalle attuali, dovranno richiederne uno nuovo. Per facilitare l’invio dei dati e per avere una situazione territoriale chiara ed aggiornata chiediamo a tutti gli apicoltori di compilare l’allegato A (che alleghiamo alla presente) in ogni sua parte, tralasciando la parte dell’aggiornamento BDA. È necessario prestare particolare attenzione alla tabella a pagina 2 per la quale è necessario indicare le coordinate geografiche dei vostri apiari. Tale documentazione dovrà pervenire al Consorzio Apicoltori di Trieste nelle giornate del 22 e 29 maggio in modo da poterle inviare agli enti competenti per la loro registrazione.

Seguirà una comunicazione da parte del Consorzio a tutti gli apicoltori indicando il codice identificativo a loro assegnato, che dovrà essere apposto su un cartello identificativo in prossimità di ogni apiario (modalità e forma verranno comunicate successivamente). Tale codice assegnato sarà utilizzato per identificare univocamente, su tutto il territorio nazionale, l’attività di apicoltura indipendentemente dalla collocazione dei diversi apiari.

L’aggiornamento della Banca dati Nazionale è obbligatoria per tutti gli apicoltori a seguito delle sottoelencate operazioni:

  • Registrazione del censimento annuale e dislocazione degli apiari posseduti nel periodo compreso tra il 1 novembre ed il 31 dicembre;
  • Registrazione di movimentazioni di compravendita di materiale vivo (alveari, sciami/nuclei, pacchi d’api, regine) e spostamenti anche temporanei che determinano l’attivazione di un nuovo apiario o la cessazione di un altro.

In tutti questi casi sarà obbligatorio compilare il documento di accompagnamento utilizzando l’applicazione informatica disponibile in BDA entro 7 giorni dall’avvenuta operazione.

Per qualsiasi necessità restiamo a disposizione presso la nostra sede in Rupinpiccolo n. 61 oppure tramite e-mail cons.apicoltoritrieste@gmail.com oppure visitando il sito www.consapicoltoritrieste.org.

L’incontro formativo con il servizio veterinario tuttavia ha lo scopo di confrontarci ed avere nonché fornire le giuste informazioni agli organi competenti.

Con la speranza di incontrarvi

Distinti saluti

Consorzio tra gli Apicoltori della Provincia di Trieste

Konzorcij Čebelarjev Tržaške Pokrajine

(Presidente – Dott. Pernarčič Aleš)

allegato A

 

  Questo articolo è disponibile anche in: Sloveno

Lascia un commento